Untitled 1 Responsive Flat Dropdown Menu Demo
345.10.21.980      Ennegitech di Novello Giorgio       info@ennegitech.com  
   
Agenzia Web  
Siti Internet
Database

Fix BSoD con CHKDSK e alcuni SSD dopo l’ultimo cumulativo di October 2020 Update

Alcuni utenti stanno lamentando l’apparizione delle classiche schermate blu (BSoD) dopo aver installato l’ultimo aggiornamento cumulativo di Windows 10 October 2020 Update 20H2.

21 DICEMBRE 2020 | Microsoft ha comunicato di aver risolto prontamente il problema del bug della funzione CHKDSK e ha fornito una soluzione (nell’articolo) per chi è incorso nel bug e non riesce ad avviare il sistema operativo.

Questo problema è stato risolto e ora dovrebbe essere prevenuto automaticamente sui dispositivi non gestiti. Tieni presente che possono essere necessarie fino a 24 ore prima che la risoluzione si propaghi ai dispositivi non gestiti. Il riavvio del dispositivo potrebbe aiutare la risoluzione ad applicarsi più velocemente al dispositivo. Per i dispositivi gestiti dall’azienda che hanno installato questo aggiornamento e hanno riscontrato questo problema, è possibile risolverlo installando e configurando uno speciale Criteri di gruppo. Per ulteriori informazioni sull’utilizzo di Criteri di gruppo, vedere Panoramica di Criteri di gruppo.

Fix BSoD causato da CHKDSK
Stando ad alcuni report, sembrerebbe che l’ultima versione di Windows 10 sia affetta da un bug della funzione di controllo dei dischi CHKDSK. Pare che al riavvio il sistema non riesca più ad avviarsi, generando la classica schermata blu (BSoD) e il codice di errore NTFS FILE SYSTEM. Sembrerebbe che la funzione, una volta avviata, corrompa il file system rendendo impossibile l’avvio. Al momento non è chiaro a cosa sia dovuto il problema, ma vi sconsigliamo caldamente di eseguire il comando CHKDSK.

Microsoft ha fornito una soluzione per chi è affetto dal problema e non riesce ad avviare il sistema operativo.

Il dispositivo dovrebbe avviarsi automaticamente nella Console di ripristino dopo non essere riuscito ad avviarsi alcune volte.
Seleziona Opzioni avanzate .
Seleziona Prompt dei comandi dall’elenco delle azioni.
Una volta aperto il prompt dei comandi , digita: chkdsk / f
Consenti a chkdsk di completare la scansione, l’operazione può richiedere un po ‘di tempo. Una volta completato, digita: exit
Il dispositivo dovrebbe ora avviarsi come previsto. Se si riavvia nella Console di ripristino , seleziona Esci e continua con Windows 10 .

BSoD con alcuni SSD
Da altre segnalazioni sembrerebbe che altri utenti siano invece affetti da schermate blu causate da determinate configurazioni con dischi SSD, ancora una volta dopo l’ultimo aggiornamento cumulativo di October 2020 Update. Nello specifico, pare che in presenza di SSD Corsair possa comparire una BSoD con l’errore SYSTEM THREAD EXCEPTION NOT HANDLED, causato da un problema con il driver CorsairVBusDriver.sys. Anche in questo caso non è chiaro a cosa sia dovuto il problema, ma potrebbe essere risolto eliminando o rinominando il driver in questione.

FONTE:
https://www.windowsblogitalia.com/2020/12/fix-bsod-ssd-chkdsk-20h2/



 

© 2015-2020 EnnegiTech di Novello Giorgio. Tutti i diritti riservati.
e-Mail: gio.nov@outlook.com  Tel: 345.10.21.980
Via San Romolo, 29/7 - 16157 Genova (GE)
P.I.: 01195440993

Sviluppato da Ennegitech su MFKit 2001